Testo, immagine, comunicazione: immagine come linguaggio

Le immagini rappresentano nel mondo antico un veicolo di cultura e di trasmissione didascalica che accomuna le genti del Mediterraneo. Questa sessione si propone, attraverso alcuni esempi, di mostrare come il movimento di dei ed eroi nel mar Mediterraneo rappresenti non solamente una forma di comunicazione attraverso le immagini ma anche, e diremmo soprattutto, una parte di un processo didascalico di rielaborazione di messaggi culturali che, una volta digeriti, vengono rifunzionalizzati e riproposti nelle società che li accettano. Odisseo, Eracle, Dioniso, il viaggio, gli eroi senza nome sono i protagonisti di una storia mediterranea nella quale si rispecchiano tutte le civiltà che vi si affacciano.

 

  1. Marco Rendeli (Università degli Studi di Sassari)

Introduzione: Testo, immagine, comunicazione: immagine come linguaggio

  1. Anna Maria Brizzolara & Vincenzo Baldoni (Università di Bologna)

Eracle nella ceramica attica in Etruria padana: la recezione delle immagini

  1. Raffaella Bonaudo (Università degli studi di Salerno)

Eroi in viaggio: Odisseo dalla Grecia in Etruria

  1. Chiara Pizzirani (Università di Bologna)

Ceramica attica e ideologia funeraria. Dioniso in Etruria padana

  1. Elisabetta Govi (Università di Bologna)

Le stele di Bologna di V secolo a.C.: modelli iconografici tra Grecia ed Etruria

  1. Virginia Ibelli

Per una “città delle immagini” etrusca. Eracle, i giovani e la caccia

  1. Marco Rendeli (Università degli Studi di Sassari)

Monte ‘e Prama: 4875 punti interrogativi

  1. Giuseppe Sassatelli

Arte, linguaggio e religione. Testo, immagine, comunicazione: immagine come linguaggio